Diradamento e perdita dei capelli: rallentare è possibile!

Diradamento e perdita dei capelli: rallentare è possibile!

Con i trattamenti Labo Crescina.

Erroneamente si pensa che il diradamento dei capelli e la stempiatura siano la stessa cosa e colpiscano sia il  genere maschile che quello femminile. In realtà la stempiatura colpisce nella maggior parte dei casi l’uomo,mediante una regressione all’altezza della fronte e delle tempie (nelle donne la stempiatura in genere non avviene e la caduta dei capelli è uniforme su tutto il cuoio capelluto), mentre il diradamento dei capelli avviene con l’avanzare dell’età in entrambi i generi. In questo senso, il diradamento dei capelli non è altro che la fisiologica perdita di capelli, definita anche alopecia androgenetica, dovuta all’esaurimento del ciclo di ricrescita dei capelli all’interno di un certo numero di follicoli piliferi. Il processo di diradamento dei capelli e la progressione della stempiatura variano da soggetto a soggetto. Il fenomeno deve preoccupare quando si verifica in anticipo rispetto alla media degli individui o quando progredisce a una velocità anomala.

È necessario inoltre sapere che i capelli hanno due distinte strutture: la prima è il follicolo pilifero, che risiede nella pelle, e la seconda è lo stelo, visibile sopra la superficie del cuoio capelluto. Talvolta gli steli dei capelli emergono dal cuoio capelluto a piccoli raggruppamenti che escono da un unico ostio follicolare, ciascuno dei quali rappresenta una porzione visibile, superficiale, di una struttura più complessa ma ben definita chiamata isola follicolare. Diversamente dal follicolo pilifero singolo (in cui la struttura è unica e da essa fuoriesce un solo stelo), le isole follicolari sono sistemi complessi composti da più follicoli capilliferi (da 2 a 5) i cui steli fuoriescono da un unico ostio (apertura) follicolare. Le isole follicolari rappresentano il maggior patrimonio di capelli e tendono a diminuire nei capelli diradati. I follicoli singoli rappresentano il 30/40% dei capelli. Le isole follicolari invece rappresentano il maggior patrimonio capillare poiché contribuiscono mediamente al numero totale dei capelli per il 60/70%. Labo Cosprophar Suisse per prima nel mondo ha studiato – dal 2002 – l’importanza delle isole follicolari nel patrimonio dei capelli. Crescina Isole Follicolari è l’unico preparato presente nel mercato mondiale funzionale alle isole follicolari e, favorendo lo sviluppo di numerosi nuovi capelli dalle stesse anche in aree
diradate, contribuisce in modo visibile a salvare il patrimonio dei capelli.

Prevenire e rallentare la perdita dei capelli è possibile grazie ai trattamenti mirati Crescina (completati da shampoo anticaduta e integratori rinforzanti) e naturalmente ad uno stile di vita sano, a cominciare dall’alimentazione che dovrebbe essere ricca di Omega 3 (presente nello sgombro, salmone e in tutto il pesce azzurro) e Vitamina B (cereali integrali, broccoli, pomodori, zucca, cavoli e banane), A, C ed E.
L’elemento più importante che costituisce i nostri capelli è una proteina chiamata Cheratina e composta da due diversi amminoacidi, la lisina e la cistina, che non venendo prodotti dal nostro organismo vanno integrati appunto mediante l’alimentazione.

Molti studi hanno inoltre riscontrato una forte correlazione tra stress e perdita di capelli, in caso di stress  intenso infatti si potrebbe innescare una perdita di capelli o aggravare una caduta preesistente. Per questo motivo è necessario intervenire per sgravare il nostro organismo da una condizione di stress, sia emotivo che fisico. Sonno regolare, attività fisica moderata e dedicarsi a tutte le attività che ci rilassano sono ottimi alleati nel combattere e prevenire lo stress.